Identità Siciliana: le raccolte storiche di Luca Cascio in Realtà Virtuale e 3D

Identità Siciliana: le raccolte storiche di Luca Cascio in Realtà Virtuale e 3D


Passano secoli, tragedie, sottomissioni ma l’identità storica della Sicilia e dei Siciliani, rimane la stessa: forte, coraggiosa e rispettosa della propria cultura.

La Sicilia, terra antica ma con un’anima giovane, può vantare con orgoglio un patrimonio storico-culturale da far suscitare l’invidia degli altri paesi che si affacciano nel Mediterraneo e in tutta l’Europa.

La posizione dell’isola, nel centro del Mare Mediterraneo, da secoli ritenuta, giustamente,  di importanza strategia sia militare sia commerciale, è stata oggetto di conquista da parte di diversi popoli, che in epoche diverse hanno lasciato la propria impronta, impressa nella memoria storica dell’immenso patrimonio culturale siciliano.

Dai Fenici ai Greci, prima e successivamente dalla lunga parentesi dell’Impero Romano, per poi passare dagli Arabi,  la Sicilia conosce il massimo del suo splendore sotto la dominazione Normanna, grazie soprattutto all’opera di un sovrano illuminato come Federico II di Svevia, che rese la corte di Palermo un esempio di tolleranza e di integrazione fra culture diverse.

Su queste premesse storiche Leoluca Cascio, studioso di antropologia, che da anni compie anche ricerche sulle tradizioni popolari di Corleone, dopo anni di indagini sul campo presso diversi archivi, compreso quello di Stato di Palermo, ha deciso di realizzare un modello animato di rivisitazione storica con l’uso della realtà aumentata.

Leoluca Cascio, che ha conosciuto da qualche mese i ragazzi di weStart (weSicilian Talents A Real Transformation), ne ha condiviso le ricerche e le opinioni su quello che la nostra storia ci rappresenta ed ha subito colto l’occasione di confrontarsi con la parte “digitale” del gruppo, realizzando così un progetto di animazione e di digitalizzazione dei reperti storici Siciliani.

In pratica Leoluca ha “svecchiato” qualcosa che oggi potrebbe essere visto solo come un oggetto da museo, impolverato, dove però è racchiusa la vera storia Siciliana.

Il progetto è realizzato in partnership con EDUCTT società che si occupa di Digital Innovation e che al suo interno dispone anche di un dipartimento di realtà aumentata.

L’iniziativa di weStart, sarà presto presentata al comune di Corleone, affinché lo sviluppo del progetto possa essere effettuato all’interno dell’archivio di stato di Palermo.

La collaborazione con l’amministrazione comunale di Corleone renderà ancora più fattibile la fruizione, da parte di turisti e visitatori, di un’animazione digitale, attraverso la quale potranno conoscere la vera storia della Sicilia, provando la sensazione di viaggiare indietro nel tempo, vivendo la storia come attori principali. 

Lo spirito di gruppo di Leoluca, insieme ai ragazzi di weStart e con lo sviluppatore del percorso digitale seguito da EDUCTT, ha come obbiettivo quello di realizzare uno strumento di attrazione per il turismo in Sicilia, considerando sia la direttrice locale, cioè interna, sia quella rivolta ad attrarre masse turistiche al di fuori dell’isola.

I turisti non saranno più attratti soltanto dal conoscere la storia sanguinaria dei moti Siciliani di due secoli fa, ma ciò che di più bello possiede la storia siciliana, ovvero la ricchezza e la nobiltà in ogni luogo e settore, dalle famiglie aristocratiche, ai lavoratori che coltivano la terra e i cui raccolti, rappresentano un’identità culturale e soprattutto un sentimento di appartenenza prettamente Siciliano.

WeStart (Sicilian Talents A Real Transformation)

Fonte: Alpha Agency

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat